Ultima modifica: 22 Novembre 2016

Al Marconi di Siderno l’incontro con la Ministra Marianna Madia

La Dirigente: “Speriamo che il sistema normativo diventi strumento di crescita economica e sociale”.

foto manifestazione

Clicca sulla foto per ingrandire

In data odierna presso  l’IIS Marconi di Siderno si è svolto un incontro con il Ministro per la Semplificazione e la P.A., on. Marianna Madia; presente anche il Sindaco di Siderno, on. Pietro Fuda. Come da programma, ad introdurre i lavori è stata la Dirigente Scolastica prof.ssa Clelia Bruzzì sottolineando che il tema oggetto dell’incontro, la Riforma della PA, è uno dei percorsi didattici di approfondimento curati dalla Commissione legalità all’interno dell’area Legalità e cittadinanza attiva del PTOF dell’Istituto, volutamente identificata “RispettiAMO”, e rivolto agli alunni delle quinte classi. La tematica, ha proseguito la Dirigente, ha consentito di mettere in luce, accanto a sentimenti di legittimo scoraggiamento, in maniera decisamente più preponderante – ed in questo realizzando il senso autentico di fare scuola – la concreta speranza che il sistema normativo vada ben oltre la sua formale pubblicazione e diventi strumento di crescita economica e sociale. La possibilità per gli studenti di avere l’occasione di confrontarsi con Colei che ha dato impulso, con la “riforma delle riforme”, ad un cambiamento innovativo e incisivo delle Pubbliche Amministrazioni, ha reso l’iniziativa di ancora maggiore valenza didattico-formativa.

foto manifestazione

Clicca sulla foto per ingrandire

L’intervento della Ministra, che ha apprezzato la sostanza del percorso seguito dagli alunni – guidati nel lavoro dai docenti M. Sciarrone, referente di area, A. Macrì, A. Mittica, A. Tropiano e K. Maddaloni – come emerso dai quesiti posti, è stato informale, diretto e coinvolgente. Nello specifico on. Madia ha tracciato gli aspetti propedeutici, prodromici e attuativi del grande progetto di riforma che, pur nella sua complessità, consente agevolmente di individuare gli scopi che si prefigge e che pongono al centro il cittadino, le sue esigenze e i diritti.

 

Katia Maddaloni

Pubblicato su “La Riviera” in data 21/11/2016